Old Cataract Hotel, Assuan, Egitto

Una delle più suggestive viste che mi ricordo di aver goduto durante i miei viaggi  è quella che si può ammirare dal terrazzo dell’Old Cataract Hotel ad Assuan in Egitto. Non è soltanto la vista, ma tutto l’ambiente, dove questo leggendario albergo è situato che rende l’atmosfera suggestiva. Agatha Christie, nel suo libro, “Assassinio sul Nilo”, ha ambientato la storia in un’epoca in cui la crociera sul Nilo, dal Cairo fino alla Nubia, era organizzata dalla compagnia londinese Cook & Son ed i passeggeri si chiamavano Cookies.

Old Cataract Hotel a Assuan, Egitto

Old Cataract Hotel a Assuan, Egitto

Torniamo indietro, per un momento, al 1902. La topografia del posto, immutata per migliaia di anni,  è stata trasformata dopo la costruzione della prima diga di Assuan. Le famose cataratte del Nilo, ovvero i tratti in cui il fiume è poco profondo e non navigabile, tipiche bellezze del luogo, che stupivano i nuovi arrivati con la loro unicità, dopo la diga scomparvero in quel punto.  Prima che quest’opera di contenimento delle acque fosse realizzata i vortici formavano veri e propri piccoli isolotti ed appena sommersi si vedevano degli scogli.

Ma quando il flusso del fiume fu regolarizzato dalla diga, le cataratte scomparirono e Thomas Cook, che fu un imprenditore con inclinazioni romantiche e poetiche, volle perpetuare la memoria dei cataratta, dedicandogli uno dei più seducenti alberghi in Egitto, di fronte al punto dove gli scogli erano stati sommersi e sprofondati nel silenzio dei flutti. Così l’illusione di quell’antica bellezza naturale è conservata.

Old Cataract Hotel a Assuan, Egitto

Old Cataract Hotel a Assuan, Egitto

Vista sul Nilo dall' Old Cataract Hotel in Assuan, Egitto

Vista sul Nilo dall' Old Cataract Hotel in Assuan, Egitto

Barbara Athanassiadis